COLORARE FUORI

Oggi è giornata di pic perfette per noi e il nostro blog. Infatti questi contributo lo scriviamo a sei mani, tutti e tre insieme: io, Nick e Vince. Abbiamo già detto di Luciana e degli occhi di Bob Marley, poi stamattina la nostra amica Claudia ha postato questa pic da whatsapp. Da dove venga non lo so, neanche chi l’ha disegnata, e comunque complimenti! …certo è che è perfetta per noi che, parliamo, qui, di ciò che è “fuori dei margini, fuori dai confini, fuori dall’ordinario”.

Ci sono venuti in mente i miei momenti delle Elementari, perfino delle Medie, quando si è già un po grandini e la voglia di trasgredire le regole fa già la sua parte. Eppure: “Stai dentro le righe, non sbavare col colore!” “Il tratto deve essere preciso!“… e via dicendo. Poi fai tutta la vita “dentro i margini”, finchè un giorno o l’altro, esplodi!

Ma soprattutto, cresci con l’idea che ciò che sta fuori dei margini, o non va bene, oppure non esiste proprio! Poi però, e noi lo sappiamo bene, ci pensa il Destino, con i suoi disegni e con i suoi occhi, e con i suoi occhiali rossi, a ricordarci che vivere tutta la vita “dentro i margini” non va proprio bene…. perchè nasciamo liberi, poi ci pensa chi ha segnato i margini sul foglio a farci stare lì dentro… ma soprattutto senza che ce ne rendiamo conto! Le “coincidenze” servono a questo, a fare il loro lavoro di segnali dell’Universo!

Allora, appena le coincidenze ce lo suggeriscono, vediamo di ridisegnarli da noi… i nostri confini. Perchè sono i confini del nostro libero arbitrio, ma vengono dai confini che ognuno di noi ha per sè nell’Universo. Per le nostre specifiche e personalissime vite. Dovremmo stare qui a ricordarcelo? Meglio farlo, visto le pressioni che ci arrivano da tutte le parti!

Buona colorazione… libera!

Silvia, Nick e Vince.