Il Coraggio di Amare

Buongiorno.

Ieri sera con più di trenta di noi abbiamo condiviso la bellezza di “Will Hunting – Genio ribelle”  Non dico una parola in più di quanto sia già stato detto su questo film strepitoso.  Rischierei di essere banale e non voglio. Mi soffermo sulla scena della panchina al parco. Punto cruciale delle parole di Robin Williams a Matt Damon:

“ Non sai dirmi cosa si prova a svegliarsi accanto a una donna e sentirsi veramente felice…    …sentendo che Dio ha mandato un Angelo sulla Terra solo per te… …avere tanto Amore per lei, vicino a lei, per sempre, in ogni circostanza…   …non sai cos’è la perdita, perché questa si verifica solo quando ami una cosa più di quanto ami te stesso… …dubito che tu abbia mai osato amare qualcuno a tal punto… “

Ognuno di noi ha, in fondo, la sua panchina.  Vera o virtuale, non importa, ma ce l’ha.  Dove sono passate vibrazioni, emozioni, amori, dolori. Non solo i muri, ma se anche le panchine potessero parlare.. Quella che vedete in foto è la panchina di Silvia e Nicola.  Un parco, dei giochi, dei bambini.  Ma lì, quando si sedevano, era soli col loro mondo, pieno di cuore. 

E ciò che lì si sono detti, li ha cambiati. Quando sarà il momento di rivedere la propria vita in un attimo, quella panchina in quel parco, di un paese nei pressi di un casello autostradale, ci sarà. Nello sport, stare in panchina, spesso non è cosa gradita; nella vita, stare in panchina, qualche volta, può rendertela meravigliosa per sempre.   A loro, su quella panchina è successo.  

A prescindere.    Incondizionatamente.   

Buona giornata, Cuori nel parco. Vince Pezzella.

vincenzo@vincenzopezzella.it