Il labirinto

“Questo fanno le arti:

ti forniscono una mappa per il labirinto delle emozioni.”

(Bruce Springsteen)

Quando ti risvegli dalla “consuetudine”, perché la Vita ti fa entrare nell’Amore, ti accorgi che, in effetti, i sentimenti hanno un percorso tutt’altro che lineare.    Le cose non accadono in sequenza, la relazione causa-effetto non esiste, o meglio, se c’è, non si vede.  Ci vuole una vita, forse più di una.  Ed allora la cosa migliore da fare è che tu prenda  la tua logica e la butti  via.     Scaglia lontano la bussola che hai usato finora, più lontano che puoi, perché nel nuovo labirinto dell’Amore Vero, non ti servirà.  E che non ti venga la tentazione di riprenderla…     Sarai davvero in un nuovo labirinto, dove ogni svolta, ogni angolo sarà un nuovo passo avanti o, talvolta indietro.  Per capire, col cuore, e ripartire.   

Ci hanno “insegnato” che senza il filo di Arianna è difficile uscirne.   Non ce ne importa nulla, di quel filo.   Che se lo tengano, quel filo.   Se scegliamo l’avventura dell’Amore, quello Vero,  in quell’avventura vogliamo starci dentro.  Senza fili.  Succeda quel che deve succedere, senza programmi, senza aspettative.    Solo Amore.   Perché è eccitante, perché ci dà brivido, perché ci fa sentire vivi.  E perché no?!?  Con la mappa della musica, del cinema, delle arti, appunto.  Stadi, concerti, film, disegni appiccicati ai muri…   E se, un giorno, decidiamo di uscirne e riprendere la strada diritta, tutta dritta, lineare, “a costo energia emotiva zero”, o quasi, prima o poi, quel labirinto, col suo casino, col suo Amore Vero,  ci mancherà.    Eccome se ci mancherà!| 

Ma la sua porta, per rientrarci, sarà ancora aperta? Il custode del labirinto l’avrà tenuta aperta per aspettare il nostro ritorno?   Chissà…  Sono certo di si.   Lo conosco, quel custode, lui vuole il bene delle persone.  Le vuole dove devono essere per essere felici, sul serio.  Nell’Amore Incondizionato.    

Buona giornata, Cuori  Esploratori. Vince

© Vincenzo Pezzella